Topics

Ancora su posta windows dopo qualche esperienza.

luigi latini
 

Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi
 

Alessio Lenzi
 

Ciao Luigi,

Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.
Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.
Un saluto.


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:

Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi
 

vincenzo gramuglia
 

Ciao,
Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.
L’app posta usa sia pop3 o imap?
Che sappiate con alice ci sono problemi?
Grazie.

Inviato da Iphone

Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,

Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.
Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.
Un saluto.


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:

Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi
 

Alessio Lenzi
 

Ciao Vincenzo,

A suo tempo l’avevo configurato senza particolari problemi.
Un saluto.


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 19:10, vincenzo gramuglia <gramuglia83@...> ha scritto:

Ciao,
Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.
L’app posta usa sia pop3 o imap?
Che sappiate con alice ci sono problemi?
Grazie.

Inviato da Iphone

Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,

Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.
Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.
Un saluto.


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:

Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi
 


luigi latini
 

 

No, nessunissimo problema. E’ stato il primo dei miei 6 account configurati senza alcuna difficolatà.

Ciao.

Luigi

 

Inviato da Posta per Windows 10

 

Da: vincenzo gramuglia
Inviato: sabato 30 maggio 2020 19.10
A: nvda-it@groups.io
Oggetto: Re: [nvda-it] Ancora su posta windows dopo qualche esperienza.

 

Ciao,

Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.

L’app posta usa sia pop3 o imap?

Che sappiate con alice ci sono problemi?

Grazie.

Inviato da Iphone



Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,

 

Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.

Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.

Un saluto.

 



Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:

 

Buongiorno,

   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.

Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.

Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.

Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.

Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?

Grazie per eventuali suggerimenti.

Luigi

 

 

 

vincenzo gramuglia
 

Ciao,

scusate se torno sulla questione, perchè chi lo a chiesto, pare non abbia risolto.

Ma quando si va a configurare un account alice su posta, dovrebbe configurare come posta in arrivo, imap o pop3?

Questa persona dice che non si sincronizza la posta.

Grazie per le risposte.

Il 31/05/2020 21:25, luigi latini ha scritto:

 

No, nessunissimo problema. E’ stato il primo dei miei 6 account configurati senza alcuna difficolatà.

Ciao.

Luigi

 

Inviato da Posta per Windows 10

 

Da: vincenzo gramuglia
Inviato: sabato 30 maggio 2020 19.10
A: nvda-it@groups.io
Oggetto: Re: [nvda-it] Ancora su posta windows dopo qualche esperienza.

 

Ciao,

Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.

L’app posta usa sia pop3 o imap?

Che sappiate con alice ci sono problemi?

Grazie.

Inviato da Iphone



Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,

 

Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.

Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.

Un saluto.

 



Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:

 

Buongiorno,

   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.

Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.

Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.

Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.

Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?

Grazie per eventuali suggerimenti.

Luigi

 

 

 

Alessio Lenzi
 

Ciao Vincenzo,

Secondo me è meglio imap. Server in.alice.it. Purtroppo non ricordo le porte, unica certezza, per il server di posta in uscita out.alice.it usare la porta 587 senza nessuna protezione.
Un saluto.


Il giorno 1 giu 2020, alle ore 10:44, vincenzo gramuglia <gramuglia83@...> ha scritto:

Ciao,

scusate se torno sulla questione, perchè chi lo a chiesto, pare non abbia risolto.

Ma quando si va a configurare un account alice su posta, dovrebbe configurare come posta in arrivo, imap o pop3?

Questa persona dice che non si sincronizza la posta.

Grazie per le risposte.

Il 31/05/2020 21:25, luigi latini ha scritto:
 
No, nessunissimo problema. E’ stato il primo dei miei 6 account configurati senza alcuna difficolatà.
Ciao.
Luigi
 
Inviato da Posta per Windows 10
 
Da: vincenzo gramuglia
Inviato: sabato 30 maggio 2020 19.10
A: nvda-it@groups.io
Oggetto: Re: [nvda-it] Ancora su posta windows dopo qualche esperienza.
 
Ciao,
Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.
L’app posta usa sia pop3 o imap?
Che sappiate con alice ci sono problemi?

Grazie.

Inviato da Iphone


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,
 
Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.
Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.
Un saluto.
 


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:
 
Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi
 
 
 

vincenzo gramuglia
 

Ciao,

grazie, riferirò sulla questione.

Il 01/06/2020 11:54, Alessio Lenzi ha scritto:

Ciao Vincenzo,

Secondo me è meglio imap. Server in.alice.it. Purtroppo non ricordo le porte, unica certezza, per il server di posta in uscita out.alice.it usare la porta 587 senza nessuna protezione.
Un saluto.


Il giorno 1 giu 2020, alle ore 10:44, vincenzo gramuglia <gramuglia83@...> ha scritto:

Ciao,

scusate se torno sulla questione, perchè chi lo a chiesto, pare non abbia risolto.

Ma quando si va a configurare un account alice su posta, dovrebbe configurare come posta in arrivo, imap o pop3?

Questa persona dice che non si sincronizza la posta.

Grazie per le risposte.

Il 31/05/2020 21:25, luigi latini ha scritto:
 
No, nessunissimo problema. E’ stato il primo dei miei 6 account configurati senza alcuna difficolatà.
Ciao.
Luigi
 
Inviato da Posta per Windows 10
 
Da: vincenzo gramuglia
Inviato: sabato 30 maggio 2020 19.10
A: nvda-it@groups.io
Oggetto: Re: [nvda-it] Ancora su posta windows dopo qualche esperienza.
 
Ciao,
Mi e stato chiesto se su posta di windows 10 e possibile configurare una casella di posta di alice, usando altro programma e altri indirizzi di posta.
L’app posta usa sia pop3 o imap?
Che sappiate con alice ci sono problemi?

Grazie.

Inviato da Iphone


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 17:40, Alessio Lenzi <a.lenzi@...> ha scritto:

Ciao Luigi,
 
Entra da web nel’account che non riesci a configurare, vai nelle impostazioni di sicurezza, attiva l’autenticazione a due fattori e poi dovresti poterlo configurare senza problemi.
Se proprio non vuoi attivarla, devi andare nelle impostazioni sempre da web di Gmail del tuo primo account, andare in imap / pop3 e spuntare la casella che consente l’accesso attraverso programmi potenzialmente non sicuri. Non è vero che Posta di windows è insicuro ma per come tratta le cose Google occorre necessariamente fare questo. Controlla anche se hai attivo Imap, altrimenti il tutto non funziona.
Un saluto.
 


Il giorno 30 mag 2020, alle ore 11:20, luigi latini <lulati@...> ha scritto:
 
Buongiorno,
   intanto per far notare - per me è una novità - che su questa applicazione l'ultimo NVDA sembra cavarsela molto meglio del pur blasonato jaws anche ultima versione 2020. Accade per esempio di aprire posta windows con jaws e non riuscire a procedere  in nessun modo. Tutto si risolve passando a NVDA.
Ho così configurato ed anche utilizzato con successo quasi tutti i miei account. Rimane in sospeso quello su ilgerone.net dove però ho pochissimo traffico.
Ma quello che mi lascia per ora senza risposta è che sembra che questa applicazione posta per windows non riesca a digerire due diversi account gmail. Ha portato a termine senza problemi la configurazione dell'account più recente. Se provo però ad aggiungere il mio account base di google e procedo con avanti, ottengo una serie di codici numerici intervallati dalla scritta timestamp/altri codici numerici. L'applicazione sembra a questo punto inutilizzabile e non resta che chiuderla e rientrare per proseguire.
Lo so, presto o tardi dovrò arrivare a thunderbird ma intanto quella di posta windows mi pareva già una soluzione sufficientemente agile e semplificata.
Tornando al mio primo account gmail preciso solo che, avendolo sempre utilizzato con pop3, guardando adesso dal lato iphone mi ritrovo un numero di molte migliaia di messaggi per me ormai obsoleti che ritenevo di aver cancellato. Potrei secondo voi provare a risolvere facendo pulizia attraverso il web?
Grazie per eventuali suggerimenti.
Luigi