Topics

Open Office: è tutto oro quel luccichio?

Gabriele Battaglia
 

Buon pomeriggio.
Sul portatile mi sono trovato prenistallata la suite Open Office, che non conoscevo per nulla... senza una ragione plausibile tranne forse la mia pigrizia.
Ho aperto i vari applicativi aspettandomi una inaccessibilità brutale, anzi, ci avrei scommesso su qualcosa di grosso e: l'avrei perso!
Ad un'occhiata superficiale, l'usabilità di writer, di calc, sembra davvero elevata con una profusione quasi eccessivamente verbosa di tag descrittivi.
L'unico, primo problemino che ho incontrato è nella procedura guidata per inserire una formula in calc ma ripeto, la mia esplorazione è meno che superficiale.
Qualcuno ne ha esperienza? Può questa suite competere seriamente con MS Office, dal punto dell'accessibilità con NVDA?
Gabry.
--
Gabriele Battaglia, IZ4APU (Libero)
Sent from TB on Windows 10, Genus Bononiae's computer.

Luigi Russo
 

Il 23/04/2019 14:56, Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto:
Buon pomeriggio.
Sul portatile mi sono trovato prenistallata la suite Open Office, che
non conoscevo per nulla... senza una ragione plausibile tranne forse la
mia pigrizia.
Ho aperto i vari applicativi aspettandomi una inaccessibilità brutale,
anzi, ci avrei scommesso su qualcosa di grosso e: l'avrei perso!
Ad un'occhiata superficiale, l'usabilità di writer, di calc, sembra
davvero elevata con una profusione quasi eccessivamente verbosa di tag
descrittivi.
L'unico, primo problemino che ho incontrato è nella procedura guidata
per inserire una formula in calc ma ripeto, la mia esplorazione è meno
che superficiale.
Qualcuno ne ha esperienza? Può questa suite competere seriamente con MS
Office, dal punto dell'accessibilità con NVDA?
Luigi:
ciao Gabry,
OpenOffice è un progetto oramai defunto, siamo fermi alla 4.1 o giù di
lì. Ricordo che le ultime versioni utilizzavano il codice di IBM Lotus
Symphony, quindi accessibilità pressocché garantita.

Ciao ciao

LR

Gabriele Battaglia
 

Ciao Luigi.

Defunto dici?

Che brutta cosa! Quindi non ci saranno più sviluppi, un progetto così importante è stato abbandonato?

Che dispiacere.

Gabry.

Il 23/04/2019 18:33, Luigi Russo ha scritto:
Il 23/04/2019 14:56, Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto:
Buon pomeriggio.
Sul portatile mi sono trovato prenistallata la suite Open Office, che
non conoscevo per nulla... senza una ragione plausibile tranne forse la
mia pigrizia.
Ho aperto i vari applicativi aspettandomi una inaccessibilità brutale,
anzi, ci avrei scommesso su qualcosa di grosso e: l'avrei perso!
Ad un'occhiata superficiale, l'usabilità di writer, di calc, sembra
davvero elevata con una profusione quasi eccessivamente verbosa di tag
descrittivi.
L'unico, primo problemino che ho incontrato è nella procedura guidata
per inserire una formula in calc ma ripeto, la mia esplorazione è meno
che superficiale.
Qualcuno ne ha esperienza? Può questa suite competere seriamente con MS
Office, dal punto dell'accessibilità con NVDA?
Luigi:
ciao Gabry,
OpenOffice è un progetto oramai defunto, siamo fermi alla 4.1 o giù di
lì. Ricordo che le ultime versioni utilizzavano il codice di IBM Lotus
Symphony, quindi accessibilità pressocché garantita.

Ciao ciao

LR

Fabio Brambilla <ibili92@...>
 

Ciao,
prova con Libre Office.
Io ce l'ho in ufficio, lavoro con Microsoft Office e quidni lo uso poco, ma quando mi è capitato ho trovato Calc e Write abbastanza accessibili, e rispondenti alle mie esigenze.
Tra l'altro mi pare che in qualche report degli aggiornamenti di NVDA si era parlato proprio dell'accessibilità di questa suite, ma in questo ti potranno aiutare altri più esperti di me.
Ciao.
Fabio Brambilla
hoOriginal Message -----
From: "Gabriele Battaglia via Groups.Io" <iz4apu=libero.it@groups.io>
To: <nvda-it@groups.io>
Sent: Tuesday, April 23, 2019 7:54 PM
Subject: Re: [nvda-it] Open Office: è tutto oro quel luccichio?


Ciao Luigi.

Defunto dici?

Che brutta cosa! Quindi non ci saranno più sviluppi, un progetto così importante è stato abbandonato?

Che dispiacere.

Gabry.

Il 23/04/2019 18:33, Luigi Russo ha scritto:
Il 23/04/2019 14:56, Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto:
Buon pomeriggio.
Sul portatile mi sono trovato prenistallata la suite Open Office, che
non conoscevo per nulla... senza una ragione plausibile tranne forse la
mia pigrizia.
Ho aperto i vari applicativi aspettandomi una inaccessibilità brutale,
anzi, ci avrei scommesso su qualcosa di grosso e: l'avrei perso!
Ad un'occhiata superficiale, l'usabilità di writer, di calc, sembra
davvero elevata con una profusione quasi eccessivamente verbosa di tag
descrittivi.
L'unico, primo problemino che ho incontrato è nella procedura guidata
per inserire una formula in calc ma ripeto, la mia esplorazione è meno
che superficiale.
Qualcuno ne ha esperienza? Può questa suite competere seriamente con MS
Office, dal punto dell'accessibilità con NVDA?
Luigi:
ciao Gabry,
OpenOffice è un progetto oramai defunto, siamo fermi alla 4.1 o giù di
lì. Ricordo che le ultime versioni utilizzavano il codice di IBM Lotus
Symphony, quindi accessibilità pressocché garantita.

Ciao ciao

LR

Lord
 

Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto il 23/04/2019 alle 19:54:
Ciao Luigi.
Defunto dici?
Che brutta cosa! Quindi non ci saranno più sviluppi, un progetto così importante è stato abbandonato?
Ma siamo proprio sicuri? per quello che so io, apache openoffice non è abbandonato, solamente che si aggiorna poche volte l'anno, il che per le mie singole esigenze è un bene.
Il sito è questo, dategli un'occhiata se volete. Personalmente lo preferisco perché lo installi e non hai novecento aggiornamenti online da scaricare. Intendiamoci, per le mie esigenze va più che bene, per quelle degli altri non lo so. Non posso parlare dell'accessibilità, per quel che ci faccio io, è accessibile, ma su calc o altro non posso dirne niente.
https://www.openoffice.org/

Luigi Russo
 

Il 24/04/2019 11:28, Lord ha scritto:
Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto il 23/04/2019 alle 19:54:
Ciao Luigi.

Defunto dici?

Che brutta cosa! Quindi non ci saranno più sviluppi, un progetto così
importante è stato abbandonato?
Ma siamo proprio sicuri? per quello che so io, apache openoffice non è
abbandonato, solamente che si aggiorna poche volte l'anno, il che per le
mie singole esigenze è un bene.
Luigi:
ciao Lord e, ben riletto.
Intanto, debbo fare mea culpa nei confronti di GB poiché avevo detto che
OO era della Oracle (prima Sun).
Ad ogni modo, OpenOffice viene sì aggiornato di tanto in tanto, ma siamo
comunque fermi alla 4.1, malgrado vengano fatti aggiornamenti di
sicurezza di tanto in tanto.
Se si vuole restare al passo l'unica soluzione è Libre Office ma, io
personalmente son rimasto ai problemi della 5.2.x, non so ora come
stiano le cose ma mi auguro che anche sotto Windows abbiano reso
accessibile il tutto.

Ciao ciao

LR

Lord
 

Luigi Russo ha scritto il 24/04/2019 alle 12:22:
ciao Lord e, ben riletto.
Ad ogni modo, OpenOffice viene sì aggiornato di tanto in tanto, ma siamo
comunque fermi alla 4.1, malgrado vengano fatti aggiornamenti di
sicurezza di tanto in tanto.
Personalmente io credo sia voluto, nel senso lo scarichi e lo aggiorni una volta ogni tanto. Però il punto è sempre uno, quali sono le esigenze del singolo utente? Personalmente io voglio installare e possibilmente non perderci tempo ad aggiornare ogni tre per due. Alla fine un protocollo doc è sempre quello, un rtf è sempre quello.
Luigi:
Se si vuole restare al passo l'unica soluzione è Libre Office ma, io
personalmente son rimasto ai problemi della 5.2.x, non so ora come
stiano le cose ma mi auguro che anche sotto Windows abbiano reso
accessibile il tutto.
Scusami se mi permetto, lo chiedo solo per curiosità personale. Ma al passo con cosa? Dubito che da versione a versione i protocolli cambino parecchio. Alla fine dubito che se installi libreoffice, ti aprirà gli epub per esempio. È vero che da ciò che so, libreoffice viene aggiornato molto più spesso di apache, ritengo che sia una politica degli autori. A questo punto lanciamo la richiesta: c'è qualcuno in lista che usa libreoffice? Come vi trovate?

Luigi Russo
 

Il 24/04/2019 13:38, Lord ha scritto:
Personalmente io credo sia voluto, nel senso lo scarichi e lo aggiorni
una volta ogni tanto. Però il punto è sempre uno, quali sono le esigenze
del singolo utente? Personalmente io voglio installare e possibilmente
non perderci tempo ad aggiornare ogni tre per due. Alla fine un
protocollo doc è sempre quello, un rtf è sempre quello.
Luigi:
Lord, guarda che il doc oramai è stato soppiantato dal formato docx,
così come i file xls di Excel, ppt di Powerpoint e così via. E non è
solo una questione di estensione. Se OO non è in grado di aprire questo
tipo di file non serve a niente, salvo casi in cui vengano distribuiti
ancora file doc, xls ecc.

Lord:
Scusami se mi permetto, lo chiedo solo per curiosità personale. Ma al
passo con cosa? Dubito che da versione a versione i protocolli cambino
parecchio. Alla fine dubito che se installi libreoffice, ti aprirà gli
epub per esempio. È vero che da ciò che so, libreoffice viene aggiornato
molto più spesso di apache, ritengo che sia una politica degli autori. A
questo punto lanciamo la richiesta: c'è qualcuno in lista che usa
libreoffice? Come vi trovate?
Luigi:
ho risposto sopra, e aggiungo che, è vero che aggiornamenti sporadici
significa meno rotture di scatole, ma significa anche tenersi bug che,
anche se non interessa il nostro caso, ci sono e vanno rimessi a posto.

Ciao ciao

LR

Fabio Brambilla <ibili92@...>
 

Ti confermo che il mio Write versione 5.3non riesce ad aprire gli epub anche non protetti.
Io per quelli uso Balabolka.
Comunque sul pacchetto come dicevo non posso dare giudizi perchè io uso abitualmente Word o Excel.
Ciao.
Fabio

----- Original Message -----
From: "Lord" <enterprises@...>
To: <nvda-it@groups.io>
Sent: Wednesday, April 24, 2019 1:38 PM
Subject: Re: [nvda-it] Open Office: è tutto oro quel luccichio?


Luigi Russo ha scritto il 24/04/2019 alle 12:22:
ciao Lord e, ben riletto.
Ad ogni modo, OpenOffice viene sì aggiornato di tanto in tanto, ma siamo
comunque fermi alla 4.1, malgrado vengano fatti aggiornamenti di
sicurezza di tanto in tanto.
Personalmente io credo sia voluto, nel senso lo scarichi e lo aggiorni una volta ogni tanto. Però il punto è sempre uno, quali sono le esigenze del singolo utente? Personalmente io voglio installare e possibilmente non perderci tempo ad aggiornare ogni tre per due. Alla fine un protocollo doc è sempre quello, un rtf è sempre quello.
Luigi:
Se si vuole restare al passo l'unica soluzione è Libre Office ma, io
personalmente son rimasto ai problemi della 5.2.x, non so ora come
stiano le cose ma mi auguro che anche sotto Windows abbiano reso
accessibile il tutto.
Scusami se mi permetto, lo chiedo solo per curiosità personale. Ma al passo con cosa? Dubito che da versione a versione i protocolli cambino parecchio. Alla fine dubito che se installi libreoffice, ti aprirà gli epub per esempio. È vero che da ciò che so, libreoffice viene aggiornato molto più spesso di apache, ritengo che sia una politica degli autori. A questo punto lanciamo la richiesta: c'è qualcuno in lista che usa libreoffice? Come vi trovate?

Riccardo Sisti
 

Salve a tutti, a me pare di ricordare che per migliorare l’accessibilitù di opnoffice, è necessario installare i due pacchetti java e java bridge. Esistono poi anche le versioni per mac di questo pacchetto, ma da me crascia spesso quando apro i documenti. Richi

Il giorno 24 apr 2019, alle ore 14:32, Fabio Brambilla <ibili92@...> ha scritto:

Ti confermo che il mio Write versione 5.3non riesce ad aprire gli epub anche non protetti.
Io per quelli uso Balabolka.
Comunque sul pacchetto come dicevo non posso dare giudizi perchè io uso abitualmente Word o Excel.
Ciao.
Fabio

----- Original Message ----- From: "Lord" <enterprises@...>
To: <nvda-it@groups.io>
Sent: Wednesday, April 24, 2019 1:38 PM
Subject: Re: [nvda-it] Open Office: è tutto oro quel luccichio?


Luigi Russo ha scritto il 24/04/2019 alle 12:22:
ciao Lord e, ben riletto.
Ad ogni modo, OpenOffice viene sì aggiornato di tanto in tanto, ma siamo
comunque fermi alla 4.1, malgrado vengano fatti aggiornamenti di
sicurezza di tanto in tanto.
Personalmente io credo sia voluto, nel senso lo scarichi e lo aggiorni una volta ogni tanto. Però il punto è sempre uno, quali sono le esigenze del singolo utente? Personalmente io voglio installare e possibilmente non perderci tempo ad aggiornare ogni tre per due. Alla fine un protocollo doc è sempre quello, un rtf è sempre quello.
Luigi:
Se si vuole restare al passo l'unica soluzione è Libre Office ma, io
personalmente son rimasto ai problemi della 5.2.x, non so ora come
stiano le cose ma mi auguro che anche sotto Windows abbiano reso
accessibile il tutto.
Scusami se mi permetto, lo chiedo solo per curiosità personale. Ma al passo con cosa? Dubito che da versione a versione i protocolli cambino parecchio. Alla fine dubito che se installi libreoffice, ti aprirà gli epub per esempio. È vero che da ciò che so, libreoffice viene aggiornato molto più spesso di apache, ritengo che sia una politica degli autori. A questo punto lanciamo la richiesta: c'è qualcuno in lista che usa libreoffice? Come vi trovate?


ChrisLM
 

No no, riguardo il supporto alla tecnologia assistiva già da quasi 5 anni con libreOffice 4.3.0, Java Runtime Environment - JAB (o Java Access Bridge) sono stati rimossi e sostituiti con il supporto nativo IAccessible2 bridge.
Ovviamente OpenOffice segue lo stesso passo e funziona da anni senza il bisogno di una piattaforma JAVA installata sul PC.

Ciao,



Chris.

In reply to Riccardo Sisti, 25/04/2019 10:57:

Salve a tutti, a me pare di ricordare che per migliorare l’accessibilitù di opnoffice, è necessario installare i due pacchetti java e java bridge. Esistono poi anche le versioni per mac di questo pacchetto, ma da me crascia spesso quando apro i documenti. Richi

Gianluigi Coppelletti
 

Ciao,

la versione dovrebbe essere la 4.1.6 risalente a novembre 2018 ed il progetto è stato donato a Apache.

https://openoffice.apache.org/

Il 24/04/2019 12.22, Luigi Russo ha scritto:
Il 24/04/2019 11:28, Lord ha scritto:
Gabriele Battaglia via Groups.Io ha scritto il 23/04/2019 alle 19:54:
Ciao Luigi.

Defunto dici?

Che brutta cosa! Quindi non ci saranno più sviluppi, un progetto così
importante è stato abbandonato?
Ma siamo proprio sicuri? per quello che so io, apache openoffice non è
abbandonato, solamente che si aggiorna poche volte l'anno, il che per le
mie singole esigenze è un bene.
Luigi:
ciao Lord e, ben riletto.
Intanto, debbo fare mea culpa nei confronti di GB poiché avevo detto che
OO era della Oracle (prima Sun).
Ad ogni modo, OpenOffice viene sì aggiornato di tanto in tanto, ma siamo
comunque fermi alla 4.1, malgrado vengano fatti aggiornamenti di
sicurezza di tanto in tanto.
Se si vuole restare al passo l'unica soluzione è Libre Office ma, io
personalmente son rimasto ai problemi della 5.2.x, non so ora come
stiano le cose ma mi auguro che anche sotto Windows abbiano reso
accessibile il tutto.

Ciao ciao

LR


Gabriele Battaglia
 

Ciao a tutti e grazie per i vostri commenti e per tutte le informazioni che avete postato. Devo dire che la presente situazione di accessibilità dei due pacchetti, Libre e Open, è un pochino più chiara, però non ho letto una risposta secca alla questione principale: con NVDA, quale delle 2 versioni è più completa e più accessibile?

Grazie.

Gabry.

Alessandro
 

Buonasera,se vuoi usare excel sicuramente openoffice perché usa ancora le chiamate alle librerie msaa per cui sia le celle sia i contenuti vengono letti. Situazione verificata 2 settimane fa', quindi molto di recente. Prove fatte sia con Nvda che con Jaws 2018.
Per l'elaboratore di testi invece non noto differenze sostanziali, almeno in documenti non particolarmente ostici.
Saluti.

--------------------------------------------------
From: "Gabriele Battaglia via Groups.Io" <iz4apu=libero.it@groups.io>
Sent: Sunday, April 28, 2019 6:44 PM
To: <nvda-it@groups.io>
Subject: Re: [nvda-it] Open Office: è tutto oro quel luccichio?

Ciao a tutti e grazie per i vostri commenti e per tutte le informazioni che avete postato. Devo dire che la presente situazione di accessibilità dei due pacchetti, Libre e Open, è un pochino più chiara, però non ho letto una risposta secca alla questione principale: con NVDA, quale delle 2 versioni è più completa e più accessibile?

Grazie.

Gabry.


Carlo Sist
 

Alessandro,
allora confermi il bug presente in calc di libre office'
Un file generato da open office calc,  non mi viene letto il contenuto delle sue celle se lo apro in calc di libre office.
Se invece, sempre in quel stesso file aperto in libre office, metto un nuovo contenuto in una cella,  quello viene  letto.
carlo


Il giorno lun 29 apr 2019 alle ore 22:17 Alessandro <alex.rossetti@...> ha scritto:
Buonasera,se vuoi usare excel sicuramente openoffice perché usa ancora le
chiamate alle librerie msaa per cui sia le celle sia i contenuti vengono
letti. Situazione verificata 2 settimane fa', quindi molto di recente. Prove
fatte sia con Nvda che con Jaws 2018.
Per l'elaboratore di testi invece non noto differenze sostanziali, almeno in
documenti non particolarmente ostici.
Saluti.

--------------------------------------------------
From: "Gabriele Battaglia via Groups.Io" <iz4apu=libero.it@groups.io>
Sent: Sunday, April 28, 2019 6:44 PM
To: <nvda-it@groups.io>
Subject: Re: [nvda-it] Open Office: è tutto oro quel luccichio?

> Ciao a tutti e grazie per i vostri commenti e per tutte le informazioni
> che avete postato. Devo dire che la presente situazione di accessibilità
> dei due pacchetti, Libre e Open, è un pochino più chiara, però non ho
> letto una risposta secca alla questione principale: con NVDA, quale delle
> 2 versioni è più completa e più accessibile?
>
> Grazie.
>
> Gabry.
>
>
>
>



Gabriele Battaglia
 

Grazie Alessandro.
Gabry.