O.T. Roland, il produttore di strumenti musicali includerà Alexa nella sua ultima tastiera


Pieranna Biscaro
 

Ciao, spero possa interessare

da:  https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-457960


Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce. L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO, include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce, Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari. Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente, inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato, connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i progressi.

-- 
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole


Rino Chinese
 

ciao Pieranna:

é sicuramente un articolo interessante. Perchè se ci si mette la Roland che è una delle maggiori case produttrici di strumenti musicali qualche speranza si apre anche per noi. Magari poi a ruota ci si mette anche yamaha, che già ha provato a installare una sintesi vocale sulla sua nuova tastiera Genos, ma con risultati parziali. Potrebbe davvero essere un primo inizio per le persone con difficoltà di vista, sperando che prima o poi le case produttrici di strumenti musicali trovino un sistema operativo comune vocalizzabile, come ad esempio Android o Windows, per poter gestire i numerosi menu e le centinaia di parametri delle tastiere, che sarebbero difficili da gestire solo con un assistente vocale.

Comunque questo è un inizio, e se non si inizia mai si comincia.

Saluti

   Rino

Il 17/01/2019 11:19, Pieranna Biscaro via Groups.Io ha scritto:

Ciao, spero possa interessare

da: https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-45796

Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce. L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO, include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce, Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari. Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente, inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato, connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i progressi.

--
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole


Mario Loreti
 

Ciao, cosa fa per ora la Genos?

Il 19/01/2019 01:47, Rino Chinese ha scritto:
ciao Pieranna:

é sicuramente un articolo interessante. Perchè se ci si mette la Roland che è una delle maggiori case produttrici di strumenti musicali qualche speranza si apre anche per noi. Magari poi a ruota ci si mette anche yamaha, che già ha provato a installare una sintesi vocale sulla sua nuova tastiera Genos, ma con risultati parziali. Potrebbe davvero essere un primo inizio per le persone con difficoltà di vista, sperando che prima o poi le case produttrici di strumenti musicali trovino un sistema operativo comune vocalizzabile, come ad esempio Android o Windows, per poter gestire i numerosi menu e le centinaia di parametri delle tastiere, che sarebbero difficili da gestire solo con un assistente vocale.

Comunque questo è un inizio, e se non si inizia mai si comincia.

Saluti

   Rino



Il 17/01/2019 11:19, Pieranna Biscaro via Groups.Io ha scritto:

Ciao, spero possa interessare

da: https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-45796

Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce. L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO, include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce, Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari. Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente, inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato, connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i progressi.

--
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole


Rino Chinese
 

ciao Mario:

Genos è l'evoluzione del tyros5, ma mentre nel tyros hai dei pulsanti associati ai menu che appaiono sul display, e quindi con attenzione è possibile gestirli, il genos ha un touch screen, quasi totalmente inaccessibile per noi. Allora la Yamaha ha rilasciato un'applicazione da caricare con chiavetta usb, con delle wawes le quali vocalizzano tutti i menu della macchina.. Ovviamente quando andrai a scorrere con il dito sul display sentirai una voce che in inglese ti dirà il menu che stai toccando. Però non riesce ad informarti di come modifichi i parametri (almeno da quello che ho potuto sapere io, visto che non possiedo la Genos). Mi sembra un modo primitivo per poter gestire una macchina di quella complessità.  Altra cosa è una sintesi che può leggere qualsiasi cosa appare sul display.

Però la yamaha ci ha pensato, e questo è già qualcosa.

saluti

  Rino

2019 15:58, Mario Loreti ha scritto:

Ciao, cosa fa per ora la Genos?

Il 19/01/2019 01:47, Rino Chinese ha scritto:
ciao Pieranna:

é sicuramente un articolo interessante. Perchè se ci si mette la Roland che è una delle maggiori case produttrici di strumenti musicali qualche speranza si apre anche per noi. Magari poi a ruota ci si mette anche yamaha, che già ha provato a installare una sintesi vocale sulla sua nuova tastiera Genos, ma con risultati parziali. Potrebbe davvero essere un primo inizio per le persone con difficoltà di vista, sperando che prima o poi le case produttrici di strumenti musicali trovino un sistema operativo comune vocalizzabile, come ad esempio Android o Windows, per poter gestire i numerosi menu e le centinaia di parametri delle tastiere, che sarebbero difficili da gestire solo con un assistente vocale.

Comunque questo è un inizio, e se non si inizia mai si comincia.

Saluti

   Rino



Il 17/01/2019 11:19, Pieranna Biscaro via Groups.Io ha scritto:

Ciao, spero possa interessare

da: https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-45796

Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce. L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO, include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce, Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari. Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente, inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato, connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i progressi.

--
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole


Mario Loreti
 

Ah ok, credevo anch'io fosse una sintesi.

Grazie per il chiarimento.

Il 19/01/2019 21:29, Rino Chinese ha scritto:
ciao Mario:

Genos è l'evoluzione del tyros5, ma mentre nel tyros hai dei pulsanti associati ai menu che appaiono sul display, e quindi con attenzione è possibile gestirli, il genos ha un touch screen, quasi totalmente inaccessibile per noi. Allora la Yamaha ha rilasciato un'applicazione da caricare con chiavetta usb, con delle wawes le quali vocalizzano tutti i menu della macchina.. Ovviamente quando andrai a scorrere con il dito sul display sentirai una voce che in inglese ti dirà il menu che stai toccando. Però non riesce ad informarti di come modifichi i parametri (almeno da quello che ho potuto sapere io, visto che non possiedo la Genos). Mi sembra un modo primitivo per poter gestire una macchina di quella complessità.  Altra cosa è una sintesi che può leggere qualsiasi cosa appare sul display.

Però la yamaha ci ha pensato, e questo è già qualcosa.

saluti

  Rino

2019 15:58, Mario Loreti ha scritto:
Ciao, cosa fa per ora la Genos?

Il 19/01/2019 01:47, Rino Chinese ha scritto:
ciao Pieranna:

é sicuramente un articolo interessante. Perchè se ci si mette la Roland che è una delle maggiori case produttrici di strumenti musicali qualche speranza si apre anche per noi. Magari poi a ruota ci si mette anche yamaha, che già ha provato a installare una sintesi vocale sulla sua nuova tastiera Genos, ma con risultati parziali. Potrebbe davvero essere un primo inizio per le persone con difficoltà di vista, sperando che prima o poi le case produttrici di strumenti musicali trovino un sistema operativo comune vocalizzabile, come ad esempio Android o Windows, per poter gestire i numerosi menu e le centinaia di parametri delle tastiere, che sarebbero difficili da gestire solo con un assistente vocale.

Comunque questo è un inizio, e se non si inizia mai si comincia.

Saluti

   Rino



Il 17/01/2019 11:19, Pieranna Biscaro via Groups.Io ha scritto:

Ciao, spero possa interessare

da: https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-45796

Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce. L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO, include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce, Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari. Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente, inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato, connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i progressi.

--
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole



Andrea Lamacchia
 

Ciao,
super questa novità! Anch'io mi auguro che la Yamaha realizzi uno
screen reader, piuttosto che dei file Wave, che ci permetta appunto di
navigare i vari menu, un po' come com facciamo con VoiceOver o
TalkBack. Ah, e naturalmente facilmente attivabile, oltre che con
Alexa, anche manualmente... potrei immaginare un'attivazione del tipo
tenere premuto una delle note (ad esempio il la iniziale della
tastiera ad 88 tasti mentre premiamo il tasto di accensione).
Andrea

Il 20/01/19, Mario Loreti<mario.loreti@gmail.com> ha scritto:
Ah ok, credevo anch'io fosse una sintesi.

Grazie per il chiarimento.

Il 19/01/2019 21:29, Rino Chinese ha scritto:
ciao Mario:

Genos è l'evoluzione del tyros5, ma mentre nel tyros hai dei pulsanti
associati ai menu che appaiono sul display, e quindi con attenzione è
possibile gestirli, il genos ha un touch screen, quasi totalmente
inaccessibile per noi. Allora la Yamaha ha rilasciato un'applicazione
da caricare con chiavetta usb, con delle wawes le quali vocalizzano
tutti i menu della macchina.. Ovviamente quando andrai a scorrere con
il dito sul display sentirai una voce che in inglese ti dirà il menu
che stai toccando. Però non riesce ad informarti di come modifichi i
parametri (almeno da quello che ho potuto sapere io, visto che non
possiedo la Genos). Mi sembra un modo primitivo per poter gestire una
macchina di quella complessità.  Altra cosa è una sintesi che può
leggere qualsiasi cosa appare sul display.

Però la yamaha ci ha pensato, e questo è già qualcosa.

saluti

  Rino

2019 15:58, Mario Loreti ha scritto:
Ciao, cosa fa per ora la Genos?

Il 19/01/2019 01:47, Rino Chinese ha scritto:
ciao Pieranna:

é sicuramente un articolo interessante. Perchè se ci si mette la
Roland che è una delle maggiori case produttrici di strumenti
musicali qualche speranza si apre anche per noi. Magari poi a ruota
ci si mette anche yamaha, che già ha provato a installare una
sintesi vocale sulla sua nuova tastiera Genos, ma con risultati
parziali. Potrebbe davvero essere un primo inizio per le persone con
difficoltà di vista, sperando che prima o poi le case produttrici di
strumenti musicali trovino un sistema operativo comune
vocalizzabile, come ad esempio Android o Windows, per poter gestire
i numerosi menu e le centinaia di parametri delle tastiere, che
sarebbero difficili da gestire solo con un assistente vocale.

Comunque questo è un inizio, e se non si inizia mai si comincia.

Saluti

   Rino



Il 17/01/2019 11:19, Pieranna Biscaro via Groups.Io ha scritto:

Ciao, spero possa interessare

da:
https://www.tecnoandroid.it/2019/01/08/roland-il-produttore-di-strumenti-musicali-includera-alexa-nella-sua-ultima-tastiera-45796

Alexa è utile in molte attività e viene integrata sempre di più in
nuovi ambiti. Prossimamente, l’assistente virtuale aiuterà a
controllare le impostazioni della tastiera con la semplice voce.
L’ultima tastiera Roland, una nuova versione del suo GO: PIANO,
include Alexa e la compagnia dice che questa funzione offre un
controllo a mani libere mentre si utilizza lo strumento.

Semplicemente, l’utente non avrà bisogno di togliere togliere le
mani dai tasti per modificare il suono o accedere a impostazioni
specifiche. Questo grazie alla combinazione del GO: PIANO e di una
nuova Roland Alexa Skill.

Roland non ha specificato quando uscirà la sua tastiera con Alexa

La società conferma l’obiettivo di abilitare il controllo vocale
per i musicisti di qualsiasi livello. Oltre alla funzione vivavoce,
Alexa Skill fornirà anche l’accesso alle librerie di suono e
permetterà all’utente di scorrere lungo i brani. Inoltre consentirà
la condivisione di clip audio registrate con amici e familiari.
Roland promette di aggiungere nuovi strumenti prossimamente,
inclusa la compatibilità di questa skill con altri strumenti.

Oltre al GO: PIANO con Alexa incorporato, Roland ha anche rivelato
GO: PIANO 88. Come suggerisce il nome, questo modello di tastiera
portatile racchiude 88 tasti di dimensioni standard e il “suono
naturale” dei pianoforti digitali premium dell’azienda. Un’altra
interessante funzione del GO: PIANO 88 è il Bluetooth integrato,
connettività che consente di utilizzare il telefono come strumento
di apprendimento. Più specificamente, un telefono connesso può
essere utilizzato per lo streaming audio da lezioni di piano
online, karaoke e video tutorial.

Sfortunatamente, gli annunci di Roland non includevano alcun prezzo
fisso o dettagli sulla disponibilità. La società dice che il suo
obiettivo è di lasciare che i pianisti si concentrino sul fatto di
tenere le dita in movimento, piuttosto che doversi preoccupare
delle impostazioni mentre suonano.

Una delle caratteristiche della nuova skill di Alexa che sarà
integrata nella tastiera di Roland sarà quella di lasciare che
Alexa suono metà dei tasti. L’utente suonerà gli altri tasti e ciò
sarà utile per imparare nuove canzoni. Inoltre, Alexa registrerà i
progressi.

--
Cordiali saluti
Pieranna Biscaro

I am a mole and I live in a hole