Re: per gli utenti audiologic


Lord
 

Alessio Lenzi ha scritto il 21/05/2020 alle 16:48:
Scusate lo sfogo ma mi è venuto voglia di scrivere sull'argomento. Mi spiace constatare come ancora una volta Audiologic voglia arroccarsi dietro questo strano modo di concepire un prodotto che, secondo me, è ancora molto ma molto valido dal punto di vista della qualità fonetica.
Ma dico io, fare la loro sintesi in standard sapi 5 gli faceva proprio schifo? Fosse stato così, tutte le versioni di NVDA, Jaws e chi più ne ha più ne metta avrebbero funzionato senza colpo ferire e soprattutto, senza scomodare qualcuno a scrivere e reinventare l'acqua calda. Mi spiace scrivere queste cose ma il fatto di non poter utilizzare la loro sintesi liberamente mi fa arrabbiare come un caimano! D'altra parte è un prodotto commerciale che chiunque voglia acquistare deve essere libero di poterlo utilizzare come più gli piace.
Ma sapete che io sono stranamente ottimista? Prescindendo dal fatto che non ho mai usato audiologic, se ci hanno contattato per riscrivergli il driver, possibile mai non lo possiamo migliorare? Nel senso possibile non si possa renderlo compatibile anche con sapi5? Più che altro la domanda che io mi pongo è un'altra, perché riscrivergli da capo il driver? Non si potrà usare il loro codice? Sempre nel caso un programmatore accetti su cosa dovrebbe lavorare? E poi se questo driver venisse riscritto, che cosa ne sarà? Nel senso ok lo riscrivono tizio, caio e senpronio e dopo? Non credo che come sintesi nel 2020 venga ancora venduta. Più che altro perché non ritengo vi siano macchine o programmi, che la supportino, ma spero essere smentito clamorosamente su questo punto. Infondo sono loro che si sono rivolti a noi per far sì che il prodotto venga riconosciuto da nvda e non viceversa. Qual'era la sintesi audiologic per curiosità? Ora come ora non mi viene in mente.

Join nvda-it@groups.io to automatically receive all group messages.