Re: Jaws Vs NVDA cursori ed esplorazione finestre e applicazioni

Simone Dal Maso
 

Grazie Rosa!
Non esiste nulla di piu' potente del passa parola.
Ciao!
Ciao Andrea,
il problema sfortunatamente è sempre il solito, affermazioni buttate a
caso senza metodi di paragone.

Ora, vi sarebbe una cosa da dire in tutta onestà: l'affermazione che
NVDA è avanti anni luce nell'esplorazione delle finestre in genere è
sbagliata, ma bisogna anche dire che  fino a jaws2019, effettivamente
Jaws non supportava in maniera decente le UIA, cosa semplicemente
scandalosa in un programma che costa un botto.
Il fatto che nel 2020 un software del genere decida di supportare le
UIA è il minimo che ci si deve aspettare e la trovo una cosa super
tardiva.
Perciò io immagino che qualcuno abbia scaricato Jaws, abbia provato il
cursore Jaws, abbia sentito vuoto vuoto vuoto vuoto, e si sia fermato
lì.
Detto questo, devo dire che sono abbastanza stufo di leggere è meglio
questo o è meglio quell'altro.
Io penso che tutto dipenda da che cosa si usa e cosa si fa.

Ho le mie convinzioni personali che mi portano a dire che generalmente
NVDA sia preferibile, e sarebbe anche grave se non la pensassi così.
Tuttavia mi è capitato di consigliare e anche di far acquistare Jaws a
persone che avevano necessità di utilizzare programmi completamente
fuori standard, oppure pesantemente Excel. Quest'ultimo argomento
dovrebbe essere risolto con la nuova di NVDA, ma noi dobbiamo sempre
tener conto del presente.

Jaws ha 4 o 5 cursori, ma gli utenti raramente superano i 2, perché
sono fermi a ciò che si conosceva negli anni 2000.

Se potessi scegliere, io terrei entrambe gli screen reader. Userei
NVDA per il 95% del tempo, ma mi terrei Jaws per quei casi in cui NVDA
non ce la fa. Purtroppo, questo non posso farlo per colpa di una
politica vergognosa, perdona il termine, che vieta agli utenti
italiani/europei di acquistare la licenza annuale a meno di 100 euro.
Sai, io l'ho comprata lo stesso. Me ne sono fregato, ho simulato di
essere negli Stati Uniti e poi ho inserito i miei dati veri e propri.
Risultato?
Licenza attivata.
Sì, per 3 giorni. Poi si sono accorti che sono italiano, mi hanno
rimborsato i soldi e ritirato la licenza.
Qualcuno dovrà un giorno spiegarmi perché un cieco italiano non può
godere degli stessi diritti di un cieco americano. Forse la ciecità
americana è più ciecosa, è più di moda, è più potente della nostra,
non so.
Comunque è una cosa che non mando giù: sia chiaro, qui il rivenditore
italiano non centra. Nessuno in Europa o nel resto del mondopuò
attivare questa licenza.  Ho scritto a Freedom cose irripetibili,
almeno questo, poi ciao per sempre.
Ad ogni buon conto,

Join nvda-it@groups.io to automatically receive all group messages.