Re: Open Office: è tutto oro quel luccichio?

Luigi Russo
 

Il 24/04/2019 13:38, Lord ha scritto:
Personalmente io credo sia voluto, nel senso lo scarichi e lo aggiorni
una volta ogni tanto. Però il punto è sempre uno, quali sono le esigenze
del singolo utente? Personalmente io voglio installare e possibilmente
non perderci tempo ad aggiornare ogni tre per due. Alla fine un
protocollo doc è sempre quello, un rtf è sempre quello.
Luigi:
Lord, guarda che il doc oramai è stato soppiantato dal formato docx,
così come i file xls di Excel, ppt di Powerpoint e così via. E non è
solo una questione di estensione. Se OO non è in grado di aprire questo
tipo di file non serve a niente, salvo casi in cui vengano distribuiti
ancora file doc, xls ecc.

Lord:
Scusami se mi permetto, lo chiedo solo per curiosità personale. Ma al
passo con cosa? Dubito che da versione a versione i protocolli cambino
parecchio. Alla fine dubito che se installi libreoffice, ti aprirà gli
epub per esempio. È vero che da ciò che so, libreoffice viene aggiornato
molto più spesso di apache, ritengo che sia una politica degli autori. A
questo punto lanciamo la richiesta: c'è qualcuno in lista che usa
libreoffice? Come vi trovate?
Luigi:
ho risposto sopra, e aggiungo che, è vero che aggiornamenti sporadici
significa meno rotture di scatole, ma significa anche tenersi bug che,
anche se non interessa il nostro caso, ci sono e vanno rimessi a posto.

Ciao ciao

LR

Join nvda-it@groups.io to automatically receive all group messages.